Strategie Opzioni Binarie: PIVOT POINT

Strategia Opzioni Binarie Pivot Point

Pivot Point

Introduciamo questa volta quella che è la strategia basata sui Pivot Point, ma per farlo bisogna senz’altro prima definire in modo semplice cosa siano pivot point: si tratta di punto di svolta dell’andamento di un dato asset che vengono calcolati attraverso un indicatore semplice che viene impostato sul grafico come avviene per tutti i possibili indicatori di trading.

Parliamo anche in questo caso di uno degli strumenti strategici capaci di aiutarci nell’interpretazione dei grafici e quindi fondamentali per la pianificazione dei nostri investimenti, cerchiamo quindi di vederli da vicino spiegandovene sia senso che funzionamento, anticipandovi che sarà per voi molto importante fare in modo di raggiungere la maggiore dimestichezza possibile con l’argomento.

Sono disponibili quattro diversi pivot point: due di supporto e due di resistenza, e sono un ottimo punto di riferimento sia nell’ambito di investimenti in trading binario che in caso di trading tradizionale.

Le regole di funzionamento dei pivot point sono praticamente le stesse che regolano i supporti e le resistenze:

  • quando il valore dell’asset rimbalza sul pivot point di supporto o infrange il pivot point di resistenza, allora procederemo con l’acquisto di opzioni binarie call

  • quando il valore dell’asset rimbalza sul pivot point di resistenza o infrange il pivot point di supporto, allora procederemo con l’acquisto di opzioni binarie put
Calcolare i Pivot Point

Pivot Point

Per definire quelli che sono i pivot point bisogna avere a propria disposizione alcuni dati precisi riguardo all’asset riferiti alla precedente sessione di mercato:

  • il valore massimo: X
  • il valore minimo: Y
  • il valore di chiusura: Z
  • il valore medio: K

Questi valori verranno poi incrociati seguendo questa semplice equazione:  K = ( X + Y + Z ) / 3

Ottenuto il nostro valore K potremo quindi calcolare i Pivot Point, nel particolare seguendo questi due calcoli:

  • Resistenza 1 ( 2 x  K ) – Y
  • Supporto 1 ( 2 x  K ) – X

Per calcolare gli altri due Pivot Point bisognerà poi procedere con i seguenti calcoli:

  • Resistenza 2 K – S1 + R1
  • Supporto 2 K – (R1 – S1)

nelle quali equazione R1 rappresenta la Resistenza Prima ed S1 il Supporto Primo

Per calcolare poi Supporto e Resistenza 3 dovremo procedere come segue:

  • Resistenza 3 = K – S2° + R2°
  • Supporto 3 = K – (R2° – S2° ) 
Strategia Opzioni Binarie Pivot Point: applichiamola

Pivot Point

Una volta che abbiamo calcolato tutti i Pivot Point potremmo quindi utilizzarli per basare la nostra strategia di riferimento, per le quali possiamo raccogliere e schematizzare alcune peculiarità importanti:

  • quando il valore raggiunge i punti di supporto vanno acquistate opzioni Call

  • quando il valore raggiunge i punti di resistenza vanno acquistate opzioni Put

  • quando il valore supera il supporto vanno acquistate opzioni Put

  • quando il valore supera il resistenza vanno acquistate opzioni Call

Le strategie Pivot Point possibili sono cinque e mostrano altrettante diverse strade che portano a diversi obbiettivi:

  1. Strategia Pivot Point “Pullback Trade”: vale quando l’andamento oltrepassa S1 e poi inverte la sua tendenza, decidendo un valore di vendita al di sotto del supporto di riferimento, creando così le condizioni per avere un minimo e poi il pullback, ponendo lo stoploss al di sopra del pullback e stabilendo il target al livello di S2.

  2. Strategia Pivot Point “Breakout Trade”: vale quando l’andamento di un asset procede negativamente e attendiamo che il trend rimanga al ribasso, decidendo quindi di procedere alla vendita quando il valore raggiungerà la linea inferiore, ponendo lo stoploss allo stesso livello della linea inferiore e stabilendo il target al livello di S1.

  3. Strategia Pivot Point “Breakout of Resistance”: vale quando all’interno della stessa giornata di trading il valore si avvicina costantemente e sempre più al livello di S1, possiamo decidere un’acquisto impostandolo al di sopra della linea superiore, ponendo uno stop loss al di sotto della linea inferiore e come target la linea di pivot stessa.

  4. Strategia Pivot Point “MACD e Moving Average”: vale quando disponendo di due medie mobili si conferma un breakout (avendo naturalmente il segnale MACD orientato nello stesso modo), un metodo utile ad utilizzare più medie mobili scegliendole in base a quel che più si adatta alle esigenze del caso.

  5. Strategia Pivot Point “Pivot Bull”: vale quando il mercato apre al di sopra del pivot point e dimostrando un atteggiamento rialzista, mettendoci in condizione di operare scegliendo come minimo 30 pips Pivot Point. Quando si verificherà la candle stick del pull back  noi sceglieremo di sfruttare tutti i rimbalzi rialzisti trovando numerose possibilità di trading.
Strategia Opzioni Binarie Pivot Point: conclusioni
trend line di remark

Come sempre vale per tutte le strategie , per approfondire ed affinare le vostre analisi  vi consigliamo di studiare attentamente tutti gli strumenti  che avete a vostra disposizione per la ricerca dei segnali di trading e di conoscere approfonditamente tutte le strategie possibili così da essere pronti ad integrarle tra di loro.

Ancora una volta vi invitiamo a scoprire e conoscere tutti gli strumenti a disposizione per rendere le vostre analisi sempre più precise e corrette ed impostare la vostra strategia nel modo migliore, perché qualsiasi cosa pur fare la differenza tra un successo o una perdita.

Vi suggeriamo infine di ponderare sempre bene l’entità dei vostri investimenti stando attenti a gestire il vostro capitale in modo attento e pianificato. Una percentuale del 5% sul proprio capitale è il valore più indicato come investimento massimo per ogni transazione di trading binario che intenderete effettuare, così da prediligere una crescita solida e graduale delle vostre disponibilità a fronte di un rischio calcolato e sempre gestibile.

Vi ricordiamo che operare con le opzioni binarie è un’attività redditizia ed emozionante, ma che pretende la massima attenzione e capacità di gestire la propria emotività.


Strategia Rollover: i Broker

Qui di seguito l’elenco ed i link per accedere direttamente ai relativi siti web di quelli che sono i principali broker sul mercato (selezionati tra quelli certificati Cysec, Consob e MiFid) così da utilizzare le strategie opzioni binarie che preferite affidandovi solamente a quei broker riconosciuti dalle maggiori certificazioni e di conseguenza regolamentati, così da operare con maggiore sicurezza e serenità possibile.