Strategie Opzioni Binarie: BANDE DI BOLLINGER ED RSI

Strategia Bande di Bollinger e Oscillatore RSI

bande di bollinger

Come abbiamo visto nell’introduzione di quello che è il panorama delle strategie applicabili per gli investimenti di trading online in opzioni binarie, sono tante le tecniche che possiamo utilizzare per indirizzare nel nostre previsioni e la nostra attività di trading, e sono tutte fondamentali per poter affrontare il trading con pianificazione e giudizio.  Tra queste strategie le più affidabili sono senz’altro quelle che si fondano su indicatori tecnici, ovvero dall’attenta analisi grafica dell’andamento del mercato.

Come sappiamo le opzioni binarie sono capaci di farci realizzare ricavi anche tra il 75% e l’85% rispetto al capitale investito il che, se ragionato su base di investimenti quotidiani, diventa ovviamente un obbiettivo di trading online estremamente appetibile che solamente le opzioni binarie possono permettere, per questo pianificare la strategia giusta per l’opzioni binaria e lo scenario economico giusto diventa vitale per raggiungere quello che poi è l’obbiettivo principale di ogni vero trader professionista: trovare un proprio sistema personale per garantire durata e stabilità costante ai guadagni derivati dai propri investimenti.

La strategia opzioni binarie basata sulle Bande di Bollinger e sull’RSI è una strategia che permette proprio di concentrarsi su un solo investimento giornaliero e può naturalmente venire affiancata ad altri metodi strategici per affinare la propria previsione ed incrementare le possibilità di successo.

Per applicare questa strategia di trading online in opzioni binarie è necessario affidarsi a due diversi indicatori contemporaneamente:

  • le Bande di Bollinger
  • l’oscillatore RS 
Le Bande di Bollinger e l'Oscillatore RSI

bande di bollinger

Le Bande di Bollinger, definite anche esse degli oscillatori, sono utilizzate per stabilire i livelli di iper-comprato ed iper-venduto del prezzo: rappresentano un segnale di variazione della volatilità di un asset, quando il valore dell’asset tocca infatti la superiore delle Bande di Bollinger significa che ci ritroviamo appunto in un’area di iper-comprato e che in linea di massima si avvicina il momento di un’inversione di tendenza. Di contro, quando il valore dell’asset raggiunge l’inferiore tra le Bande di Bollinger significa che presto il valore inizierà di nuovo a salire perché è stata ormai raggiunta l’area di iper-venduto.

Osservando le Bande di Bollinger possiamo vedere come siano costituite da 3 differenti linee che indicano differenti parametri (definiti variazioni):

  • la linea superiore indica il valore rispetto alla media centrale, nel caso dell’esempio denotando una resistenza con dei picchi molti alti
  • la linea centrale indica l’andamento del valore rispetto ad un time-frame medio (di 15/20 periodi circa)
  • la linea inferiore indica il supporto entro il quale il valore dell’asset potrà evolversi

 

grafico-bande-di-bollinger


 

Pur dandoci sostanzialmente le stesse informazioni delle Bande di Bollinger, la particolarità dell’Oscillatore RSI è che offre una media mobile che oscilla tra due diversi valori: un primo stabilito a quota 80 che evidenzia l’area di iper-comprato ed un secondo stabilito invece a quota 20 che evidenzia quella di iper-venduto.

L’Oscillatore RSI, indicando i valori in funzione di parametri prestabiliti, è considerato uno degli oscillatori di riferimento più affidabili, oltretutto riferito ad un numero di periodi indefinito su base temporale e quindi assolutamente versatile, ma in qualsiasi caso ne è sconsigliabile l’utilizzo singolo non affiancato da altri indicatori (principio in linea di massima comune a tutti gli indicatori

Strategia Bande di Bollinger e Oscillatore RSI: vediamola in pratica

Vediamo nello specifico come fare ad applicare una strategia opzioni binarie che si avvalga delle Bande di Bollinger e dell’Oscillatore RSI: per cominciare serve riferirsi ad un time frame D1 quando si imposta il grafico, così che ogni sessione duri n°1 giorno, mentre l’Oscillatore RSI va impostato su una frequenza di 5 periodi. Otterremo il nostro segnale quando il valore dell’asset raggiungerà una delle due Bande di Bollinger e la media dell’oscillatore  uno dei due estremi (20 o 80).


 

Grafico strategie opzioni binarie

Osservando il grafico vediamo come sono visibili distinti segnali di trading che potremmo utilizzare a nostro vantaggio nella successiva sessione, sono due segnali di rialzo e come sappiamo indica uno dei due scenari tra cui scegliere in base alla natura dei segnali:

  • Scenario di Rialzo, quindi acquisto Opzioni Binarie Call (o Alto): si verifica quando il valore dell’asset scende al di sotto della banda di Bollinger inferiore mentre l’Oscillatore RSI sta a quota 20 o inferiore.
  • Scenario di Ribasso, quindi acquisto Opzioni Binarie Put (o Basso): si verifica quando il valore dell’asset sale al di sopra della banda di Bollinger superiore mentre l’Oscillatore RSI sta a quota 80 o superiore.

In pratica noi dobbiamo considerare di investire nelle fasi di iper-venduto ed iper-comprato in cui si attesta l’asset, aspettando il momento in cui entrami gli indicatori combacino per procedere effettivamente nel trading.

Per riassumerla in modo inequivocabile:

  • Le Bande di Bollinger sono in fase di iper-venduto così come l’Oscillatore RSI: acquistiamo Opzioni Binarie Call (o Alto)
  • Le Bande di Bollinger sono in fase di iper-comprato così come l’Oscillatore RSI: acquistiamo Opzioni Binarie Put (o Basso)

Come dicevamo, per procedere nell’attuazione di una strategia opzioni binarie che si avvalga delle Bande di Bollinger e dell’Oscillatore RSI bisogna tanto per cominciare impostare i grafici propriamente, nel nostro caso le impostazioni dei singoli parametri saranno le seguenti:

  • time frame di 15 minuti
  • Bande di Bollinger impostate su 50 periodi con una deviazione standard di 3,5
  • Oscillatore RSI impostato su 6 periodi, con un livello di iper-comprato configurato a 75 e quello di iper-venduto a 20
  • EMA: 50 periodi

Impostati tutti i parametri dei nostri strumenti dobbiamo poi impostare la scadenza di riferimento, in questo caso a 30 minuti. In quanto all’asset ovviamente la scelta sta a voi, terremo ad esempio una coppia di valute.

A questo punto non ci spetta che cercare dei segnali che suggeriscano nell’investimento in Opzioni Binarie Call (o Alto) o Opzioni Binarie Put (o Basso).

 

strategia-bande-di-bollinger-+RSI-acquisto-CALL

Quando la candela presente nel grafico rimane sotto la Banda di Bollinger inferiore quanto rispetto al valore minimo dell’Oscillatore RSI, siamo in area di ipervenduto ed  quindi consigliabile l’acquisto di Opzioni Binarie Call (o Alto).


strategia-bande-di-bollinger-+RSI-acquisto-Put

Quando invece la candela sul grafico rimane al di sopra della superiore delle Bande di Bollingher ed al valore superiore dell’Oscillatore RSI siamo allora in un’area di iper-comprato che ci suggerisce l’acquisto di Opzion Binarie Put (o Basso).


Un aspetto esternamente importante da tenere sempre in considerazione è che esiste la possibilità che si verifichino dei falsi segnali che dovete stare attenti a riconoscere assumendo in tempo un’atteggiamento di attesa nei confronti di conferme o smentite dello stesso.

Nel grafico qui di seguito un’esempio di falso segnale.

grafico-falso-segnale-bande-di-bollinger

 

Altro aspetto importante è la deviazione delle Bande di Bollinger (che è sempre compresa tra 2,5 e 3,5) perché potrebbe falsare i risultati sul grafico.


Un ultimo suggerimento è di aspettare sempre che il valore sul grafico formi un massimo ed un minimo assoluto prima di cominciare ad investire, questo sia che vogliate muovervi sfruttando il mercato in rialzo che vogliate muovervi sfruttandolo in ribasso.

Dal grafico che segue potete evincere quando si crea il momento giusto per entrare sul mercato iniziando ad investire.

strategia-esempio-acquisto-call-e-put

 

Nell’attuazione di questa strategia, come d’altra parte vale anche per tutte le altre, è importante tenere a bada i propri investimenti e darsi un limite entro il quale muoversi nel trading. Il limite che vi suggeriamo è del 5% del vostro intero capitale, una percentuale che vi permetterà di muovervi in modo interessante ma senza esporvi a rischi troppo estremi.

 

Strategia Bande di Bollinger ed RSI: conclusioni

opzioni binarie one touch

Come abbiamo detto più volte il concetto di opzioni binarie offre due possibilità: una previsione giusta o una sbagliata, la salita o la discesa di un valore, un guadagno o una perdita. Un 50% di possibilità di successo o di errore che sta a voi interpretare attraverso un’analisi il più approfondita possibile dei segnali che avete a dispozione.

Ancora una volta vi invitiamo a scoprire e conoscere tutti gli strumenti a disposizione per rendere le vostre analisi sempre più precise e corrette ed impostare la vostra strategia nel modo migliore, perché qualsiasi cosa pur fare la differenza tra un successo o una perdita.

Vi suggeriamo infine di ponderare sempre bene l’entità dei vostri investimenti stando attenti a gestire il vostro capitale in modo attento e pianificato. Una percentuale del 5% sul proprio capitale è il valore più indicato come investimento massimo per ogni transazione di trading binario che intenderete effettuare, così da prediligere una crescita solida e graduale delle vostre disponibilità a fronte di un rischio calcolato e sempre gestibile.

Vi ricordiamo che operare con le opzioni binarie è un’attività redditizia ed emozionante, ma che pretende la massima attenzione e capacità di gestire la propria emotività.

Strategia Bande di Bollinger ed RSI: i Broker

Qui di seguito l’elenco ed i link per accedere direttamente ai relativi siti web di quelli che sono i principali broker sul mercato (selezionati tra quelli certificati Cysec, Consob e MiFid) così da utilizzare le strategie opzioni binarie che preferite affidandovi solamente a quei broker riconosciuti dalle maggiori certificazioni e di conseguenza regolamentati, così da operare con maggiore sicurezza e serenità possibile.